www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 164 - Dicembre

Archive for the ‘Racconti’ Category

Alice nel campo dei papaveri rossi

Scritto da Giovanni Pistoia

Alice. A questo nome ha pensato Francesco, uno sconosciuto signore dall’aria un po’ annoiata, appena le apparve, quella mattina di primavera, seduta su uno sgabello. Sullo sfondo un campo di papaveri rossi faceva da contrasto ai suoi capelli biondi, che le coprivano le spalle. Il suo viso era smunto e  [ Read More ]

Laggiù, nel paese di Giò

Scritto da Giovanni Pistoia

Amava osservare lo sfrecciare abile delle rondini. Contarne, soprattutto, le industriose costruzioni sotto i cornicioni di un lungo fabbricato. Salire sugli alberi e legare tante cordicelle quanti erano i nidi dei passeri a ogni ramo, per ricordarsi di quanti ve n’erano; raccogliere le ghiande e contarle, mentre le inseriva in  [ Read More ]

Gesù Bambino

Scritto da Giovanni Pistoia

 Una lunga scia bianca appare dalle montagne innevate e avanza in un cielo senza colore, mentre il sole, un timidissimo sole, si è già nascosto chi sa dove. Un aereo, quasi un giocattolo piccolissimo e luminosissimo, un punto rosso diretto oltre il mare fa sentire un lontano rombo di motore.  [ Read More ]

Il Becchino

Scritto da Massimo Palazzo

A poca distanza da casa mia  c’era una grande officina   riservata ai camion, sopra ad essa due abitazioni, di fronte un  piazzale con dimensioni adatte ad ospitare questi bestioni. In una delle due case  risiedeva il proprietario,  nell’altro una coppia  con un figlio  della mia stessa età. Non eravamo compagni  [ Read More ]

Giunsi a Laino Borgo tra maggio e giugno del 1969, inviato dalla Ditta RODIO, che aveva il compito di realizzare un sistema di controllo statico, per verificare nel tempo, eventuali comportamenti anomali degli appoggi delle basi di fondazione delle pile centrali del viadotto. La necessità di questo sistema di controllo  [ Read More ]

Un racconto lungo: Su quell’unghia del Pollino

Scritto da Don Giuseppe Oliva

                                                                                IX Il violino aveva smesso di suonare. Il canto si era concluso. Ognuno si era ritrovato al proprio posto. Alfredo e Claudio erano pronti per l’intervista. Che a un cenno e a una parola del professor Malli incominciò… (leggi tutto)

100

Scritto da Massimo Palazzo

Durante le   vacanze natalizie  2007 ero alloggiato in una posada a Los Roques isola al largo di Caracas, una bella esperienza che ricordo volentieri  per gli spettacoli che  tale  paradiso  e’ in grado di offrire, per  le nuove amicizie, per  l’atmosfera. Ogni giorno dall’ isola principale, partivamo a bordo di  [ Read More ]

Un’amica di mamma

Scritto da Massimo Palazzo

Tra i  negozi del quartiere della mia città c’era anche la macelleria che il padre e la madre di un amica d’infanzia di mamma  gestirono fino a quando decisero di ritirarsi e affittarono locale e licenza. Per tutta la vita   abitarono in un appartamento di loro proprietà  sopra il negozio  [ Read More ]

Il mattino del 13 giugno 1944 gli aquilani si accorsero che i tedeschi invasori erano spariti, lasciandosi dietro carcasse di macchinari e pesanti macchie nere a ricordo degli incendi che avevano bruciato nove mesi di invasione.   “Se ne sono andati”, disse a voce bassa ma ferma mio padre, quando vide  [ Read More ]

Gli abitanti del paesino sul lago

Scritto da Massimo Palazzo

Il paesino sul lago a ridosso del confine svizzero già citato in altri miei racconti, oltre che paesaggisticamente carino era abitato da una concentrazione di   personaggi strani  e degni di nota che  voglio ricordare e raccontare. Il primo posto spetta di diritto  al padre di un amico che faceva un  [ Read More ]