www.faronotizie.it - Anno XVI - n. 183 - Luglio

facebooktwitterfacebooktwitter

Nell’alta valle del Coscile, alle falde meridionali della catena del Pollino, sorge un delizioso borgo: Morano Calabro .

Il paese è il protagonista di un poemetto del Settecento intitolato “Lo Calascione Scordato” di Domenico Bartolo, un cardatore napoletano trasferitosi a Morano proprio in quel periodo. Ubicato a 700 metri di altitudine, il paese offre la possibilità di fare passeggiate al suo interno, alla scoperta di angoli suggestivi, passando da viuzze ad affacci meravigliosi su variegati panorami verso ‘la piana’ e poi verso le montagne, in cima all’abitato spicca il castello.

LEGGI TUTTO