www.faronotizie.it - Anno XVIII - n. 202 - Febbraio

Esistono ancora le «Osterie» ?

Scritto da Francesco Rinaldi il 1 settembre 2013
facebooktwitterfacebooktwitter

… ebbene, si ! per fortuna, esistono ancora !

Sono rarissime, ben mimetizzate e difficilissime da trovare, ma esistono ancora !

Antichi sapori, piatti della tradizione di qualità eccellente, anche a base di pesce vivo e «vino a consumo», in grado di soddisfare i palati più raffinati ed esigenti, abituati alle «stelle» Michelin, non quello degli pneumatici.

Ma, soprattutto, tiramisù della nonna che, simile ad una regina, splendida nei suoi nobili lineamenti ed i capelli di un bianco candido e vaporoso, dai modi gentili e premurosi di un’antica passata signorilità, sta lì in disparte, ma osserva tutto e tutti e nulla le sfugge, pronta ad intervenire ove non ci si avveda di una richiesta di qualche avventore.

Ed il prezzo ?

Realmente da Osteria, non da «ristorantello» travestito o mascherato da «osteria»: introno ai quindici euro per un pasto completo, con tiramisù e vino a consumo, ovviamente in due !

Il nomen, l’indirizzo ?

Il nomen è «Cibi Cotti», l’indirizzo precisamente non lo conosco – come chi vive in una città e quasi mai ricorda il nome delle strade che percorre numerose volte al giorno –, ma è impossibile errare: si tratta di una storica osteria napoletana nei pressi della Torretta, all’interno dell’altrettanto storico mercato rionale, tra via Caracciolo e via Piedigrotta.

Buon appetito a tutti.