www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 162 - Ottobre

Cave canem – ¶ -

Scritto da Giorgio Rinaldi il 1 gennaio 2016
facebooktwitterfacebooktwitter

La scritta, risalente ai fasti pompeiani, è usata in modo scherzoso, letterario, minaccioso o, semplicemente, per avvertimento.

E’ indicativa, in ogni caso, della presenza di un guardiano (a volte anche di affari non propriamente leciti) di cui bisogna tenere conto quando si è intenzionati a varcare una certa soglia ed entrare in altrui territori, altrimenti è molto probabile che ti facciano pagare dazio.

Fuor di metafora, uno Stato degno di questo nome è molto attento, nell’interesse dei consociati, a far rispettare le sue leggi e pronto a disciplinare e regolamentare quanto ancora non ha trovato adeguata collocazione… (leggi tutto) - Audio del post: Ascolta