www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 162 - Ottobre

Falli 100 !

Scritto da Giorgio Rinaldi il 1 settembre 2014
facebooktwitterfacebooktwitter

Nei racconti di paese si ricordavano episodi divertenti che, legati ai vari personaggi del luogo, suscitavano veri e propri scoppi di ilarità e animavano intere serate.

Era anche un modo per cementare tra loro gli abitanti di una intera comunità e assicurare le radici di un passato che diventava presente.

Tra i tanti “fattarelli”, famosa è rimasta la risposta data ad un calzolaio da un suo cliente che aveva bisogno di un paio di scarpe (all’epoca erano fatte solo a mano).

Alla richiesta del numero portato dal piede, il Nostro, nel dubbio di commettere un errore, prudentemente affermò: falli 100 !

E giù risate fino alle lacrime.

Un tempo, non troppo remoto, ci si divertiva soprattutto così.

Ho voluto ricordare questo episodio del fatidico “100”per rimandare all’uscita del centesimo numero di Faronotizie.it.

Sono passati 100 mesi da quando il numero 1 di Faronotizie.it si è materializzato sullo schermo di un computer.

Una vera avventura iniziata per gioco e che, invece, è diventata –pian piano- una realtà editoriale molto importante e molto invidiata.

Non dovrei dirlo io, ma i fatti parlano da soli.

Qualche dato:

-         scoop di un collaboratore brasiliano sull’arma che uccise  “Che” Guevara.
-         scoop sulla scoperta di dipinti del ‘200 analoghi in Turchia e in Italia da parte di un noto esperto d’arte italiano.
-         articoli “in diretta” da un importante collaboratore sequestrato in Libano da fazioni belligeranti, le cui informazioni contenute sono state riprese da altri giornali e TV.
-         articoli puntuali e tempestivi sul disastro di Fukushima da parte di una collaboratrice giapponese.
-         articoli dettagliati e approfonditi di noti e valenti criminologi sui processi penali che negli ultimi tempi hanno colpito maggiormente l’opinione pubblica.

E, la lista potrebbe continuare.

Oltre 200 collaboratori in tutto il mondo, da ogni continente, molti di chiara fama: fisici, restauratori, esperti d’arte, critici letterari e cinematografici, pittori, giornalisti e fotoreporter importanti, scrittori e poeti di prima grandezza, esperti di politica internazionale, criminologi, chef, giuristi, intellettuali, storici, religiosi, sociologi, psicologi, medici, ingegneri, candidati al Nobel…
Da tante parti  del Globo abbiamo avuto collaboratori che hanno parlato del proprio paese, degli usi, costumi, tradizioni, storia…, fornendo notizie originali e non facili da reperire ordinariamente.
Migliaia e migliaia di articoli sugli argomenti più svariati, dagli accadimenti paesani alla politica internazionale, alla poesia, al turismo, all’enogastronomia…
L’impegno iniziale di fare di Faronotizie.it anche un trait d’union con i tanti murmannoli sparsi per il mondo è stato rispettato.

Faronotizie.it è diventato un punto di riferimento, proprio come un faro, sia esso di mare sia esso di terra, per i tanti che in un modo o nell’altro sono legati a quello che ormai viene chiamato sulle nostre pagine, con felice ed affettuoso nomignolo, Pio Borgo.

Per diretta esperienza e conoscenza posso dire che tante cittadine vorrebbero avere un giornale di elevato livello culturale come il nostro che, per precisa scelta, vive del lavoro, della tasca e dell’impegno dei suoi collaboratori, senza finanziamenti pubblici e senza introiti pubblicitari.

I riconoscimenti che riceviamo sia da sconosciuti, sia da persone molto significative, ci spronano a fare sempre meglio, e ci confortano nel sapere che qualche sporadico denigratore (l’unanimità dei consensi sarebbe sospetta!) appartiene all’Ordine degli Emerotteri, prossimo agli insetti Effimera, il cui passaggio terreno ricorda nel significato appunto il nome.

Chiudo con l’augurio di ritrovarci ancora tutti, collaboratori e lettori, al prossimo momento celebrativo del giornale il cui numero, solo per scaramanzia, non vi dico quale.