www.faronotizie.it - Anno XVI - n. 185 - Settembre

Il Festival internazionale del brodetto

Scritto da Franca Vitone il 4 ottobre 2011
facebooktwitterfacebooktwitter

un evento che non smette di stupire

Il Festival internazionale del Brodetto e delle Zuppe di pesce, giunto quest’anno alla sua nona edizione nella suggestiva cornice del Lido di Fano, non è stato soltanto un evento gastronomico di altissima qualità che ha permesso alle migliaia di partecipanti di gustare ottime zuppe di pesce ma è stata anche una manifestazione culturale che ha proposto numerosi eventi collaterali, come ad esempio, l’interessante Convegno sulla biologia dei pesci da brodetto, tenuto dal Prof. Corrado Piccinetti del Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale dell’Università di Bologna.

Nove gli chef in gara: sette italiani e due stranieri. I primi provenienti da altrettante regioni italiane bagnate dal mare, i secondi provenienti l’uno dalla Croazia e l’altro dalla Slovenia.  Come sempre due le Giurìe: una tecnica, formata da qualificati esponenti della stampa enogastronomica presieduta da Enzo Vizzari, firma de L’Espresso e di Repubblica nonché Direttore delle Guide de L’Espresso, e l’altra popolare aperta a chiunque e che ha coinvolto decine di cittadini e di turisti.

E’ stato di Luigi Pomata dell’omonimo  Ristorante di Cagliari, il brodetto premiato dalla Giurìa tecnica, mentrela Giurìapopolare ha voluto attribuire il Premio speciale al Veneto, rappresentato da Gianni Bonaccorsi del Ristorante “Il Ridotto” di Venezia, il quale per l’occasione ha riscoperto e riadattato un’antica ricetta risalente ad oltre 200 anni fa ed ispirata alla tradizione contadina.

La ridente cittadina di Fano, in provincia di Pesaro, è forse l’unica località in Italia che dedica l’intero mese di settembre al brodetto di pesce. Infatti, da sempre, il re della gastronomia fanese è appunto il pesce, tradizionalmente mangiato dai pescatori appena tratto dal mare e cotto con ingredienti poveri – olio, sale, pane grattugiato, aromi – su griglie fumanti. Non solo sardine, acciughe,sgombri, ma tutti i pesci ed i frutti di mare dell’Adriatico, dai gamberi ai calamari, dalle triglie ai naselli, dalle vongole alle cozze, finiscono in gustosissimi antipasti, brodetti, grigliate e fritture.

A Fano la ricetta originaria locale, custodita dall’Accademia del Brodetto, ripropone con gli aromi e l’olio d’oliva, gli ingredienti usati dai pescatori a bordo delle barche: “conserva” di pomodoro e aceto diluito in acqua. La bontà della ricetta deriva dalla freschezza del pesce e dalla varietà delle specie utilizzate.