www.faronotizie.it - Anno XVI - n. 181 - Maggio

MALTA, l’isola dei Cavalieri

Scritto da Natasa Vukovic il 1 ottobre 2012
facebooktwitterfacebooktwitter

La Repubblica di Malta è un arcipelago al centro del Mediterraneo: 90 km a sud della Sicilia, a est della Tunisia e a nord della Libia. E’ costituito da sette isole, di cui solo tre sono abitate – Malta, Gozo e Comino.. In una piccola area di 316  km² vivono di oltre 400.000 persone, per lo più maltesi, che lo rende uno dei paesi più densamente popolati del mondo. La capitale di Malta è  La Valletta. Le lingue ufficiali di Malta sono il maltese e l’inglese. Il maltese è la lingua nazionale del paese, unica lingua semitica in Unione europea. Non è facile capirla perche la base della lingua è la lingua araba, in combinazione delle parole siciliane, francesi ed inglesi.

Grazie alclima mediterraneo i turisti visitano Malta durante tutto l’anno. Gli inverni sono miti e quasi mai nevica. Malta è prevalente un’ isola montagnosa, anche se la cima più alta e di soli 244 metri ! A causa della siccità estiva e della mancanza di fiumi e di laghi, la maggior parte dell’ isola è senza vegetazione. La costa di Malta è solo parzialmente frastagliata, con alcuni golfi nel nord-est. Ma non mancano angolo davvero suggestivi che tanto piacicono ai turisti.
Si dice che Malta è “un museo all’aperto” e veramente è cosi. Ad ogni passo, ad ogni angolo si trovano le testimonianze della ricca storia di Malta, perche isole maltesi hanno 7000 anni di storia. Dall Golden age neolito hanno rimasto i misteriosi megaliti, i templi dedicati alla Dea della fertilità. Per la sua posizione strategica, Malta era la meta da numerosi conquistori, e tutti hanno lasciato le sue traccie : i Fenici, i Cartaginesi, i Romani e i Bizantini . Anni sessanta AD St.Paolo sulla sua via a Roma, ha avuto un naufragio e cosi è stato portato la cristanità a Malta. Gli Arabi conquistirano l’isola anni 870 AD e hanno lasciato un grande influsso nella lingua maltese. Poi, per 1530. in Malta hanno cambiato i conquistatori della Sicilia, Normanni, Aragonesi e altri. Carlo V imperatore romano venne a l’isola e ha offerto le isole Malta a Sovrano Ordine Militare di San.Giovanni di Gerusalemme, come la loro casa. Dal questo momento comincia età  d’oro di Malta. I Cavalieri di Malta hanno governato nel periodo 1530-1798., quando Napoleone Bonaparta ha preso Malta dai Cavalieri. Dopo solo due anni, Inglesi la hanno preso dai Francesi e la sua dominazione è durata fino 1964., quando finalmente Malta è diventato uno stato indipendente. Malta ha adottato il sistema britannico di governo, l’istruzione e la legislazione, e anche il modo di guidare il lato sinistro, che alcune volte può creare la confusione tra turisti che non usano questo modo di trasporto ! Nel maggio 2004. diventa ufficialmente un membro dell’ Unione europea.

Di solito gli edifici maltesi sono construiti dalla pietra calcarea. Al sole la pietra cambia il suo colore da bianco a giallo pallido. Dappertutto si può vedere un grande influenza dell’architettura araba, specialmente nelle finestre, in colori diversi, che sporgono per le strade strette. Ognuna casa ha il suo nome, assegnato dal suo proprietario. Il nome non si cambia neanche la casa cambia il suo proprietari (si crede che il cambiamento porta la sfortuna). Di recento le case hanno avuto i codici postali.
Sicuramente che i  Cavalieri maltesi hanno lasciato il maggiore influsso a Malta. Durante il loro regno, ogni città e paese, ogni angolo di strada e ogni miglio del paesaggio costiero ha qualche ricordo di permanenza dell’Ordine. I Cavalieri di Malta sono ricordati principalmente per la gloriosa eredità che hanno lasciato il popolo maltese. E affascinante che anche oggi  dappertutto si puo vedere il famoso la Croce di Malta, il simbolo di Ordine di San Giovanni, l’argento sullo scudo rosso. Ognuno delle otto punti dell croce rappresentano una della virtù cellesti: la verità, la fede, il pentimento, l’umiltà, la giustizia, la pietà, la purezza e la resistenza di persecuzione. Il Ordine si può descrivere come multi-nationale forza divisa into “Langues”  riguardo alla nazionalità dei suoi membri (Auvergne, Provence, Francia, Aragon, Castille, Italia, Inghitterra e Germania). Ognuno “Langue” ha avuto il suo Auberge – il sede con il cappella, le sale e cortile interno.

Secondo le istruzioni di Gran Maestro Jean Parisot de Vallette, ha creato la città capitale che porta il suo nome– Valletta. Questa città barocca vi lascierà senza il fiato quando si camminando da una fitta rete di stradine intagliate la collina ad angolo retto.
La Valletta è la città dei palazzi sontuosi, delle numerose chiese bellissime, delle case dal 16 secolo, ma sicuramente le più importante notorietà sono :
- Co-Cattedrale di San Giovanni Baptista – è la prima copia completa del barocco nel mondo, construitta nel periodo 1573-1578. per I Cavalieri di San Giovanni. Questa cattedrale splendida è anche nota per la parte di Caravaggio – “Decollazione di San Giovanni Battista”. Per me era affascinante vedere che il pavimento della Co-Cattedrale e completamento coperto con le tombe dei cavalieri maltesi;
-  magnifico Il Gran meastro Pallazzo  - costruito dal 1571-1574., è stato utilizzato da tutti i Grandi Maestri . Nella parte posteriore si trova Armory museum, che ha una delle più belle collezioni di armi medievali e rinascimentali in Europa. Alla morte di un cavaliere, il suo arsenale diventa di proprietà dell’Ordine. Oggi il Palazzo è la sede del Parlamento maltese;
- Il palazzo  Auberge de Castille e Leon – è costruito dal’architetto maltese Girolamo Cassar, ero la precedenta residenza dei Cavalieri che venivano da Castilla, Leone e Portugalo, oggi è l’edificio del Primo Ministro ;
- il Museo Archeologico – si trova nell Pallazzo- il precedente Auberge de Provence, construitto nel periodo 1571-1575;
- l’ospedale Sacra Infermeria dal 1574. anno -  è stato uno dei più ammirati nel periodo di Rinascimento.
Triq ir-Repubblika e la strada più grande ed importante nella Valletta, con le tante negozi moderni, allogiate negli palazzi precedenti. In parallelo si trova Triq Merchants, strada nota come la via mercato, con tanti negozi di prodotti diversi. Quando si sentono stanchi, potete riposarsi in Barraca giardino publico, con la vista magnifica su Grand Harbour di Valletta. Oppure, potete sedersi nei numerosi caffè e ristoranti,  bere i Kini-la sua bevanda nazionale, oppure mangiare i gelati siciliani buonissimi. Nel Queen’s square si trova il famoso Cordina Caffe aperto da 1837.anno, dove si puo provare i deliziosi tipici capolavori della cucina maltesa.Anche … potete riscaldare un po’ le gambe stanche nella fontana che si trova di fronte di Gran maestro Pallazzo. E un sentimento fantastico, non si puo resistere l’acqua  fresca che arriva dall suo pavimento … la fontana e sempre piena degli bambini  ma anche di adulti ! Ma alle 19 ore, a Valletta tutto è chiuso, la città è vuota, e i turisti se tranferiscono negli albergi e posti turistici.

Per proteggere la città dagli attacchi, I Cavalieri sono costituiti da numerosi fortificazioni, bastioni ed i pareti che arrivano fino a 100 metri di altezza. Il Museo Marittimo si trova in  Grand Harbour di Valletta, dove oggi si trova una marina moderna, piena di bellissime yacht. Con la gondola tra alcuni  minuti si può transferire verso l’altro lato, dove si trovano “The Three Cities”: Vittoriosa, Senglea e Cospicua, che si  intrecciano l’un l’altro. Vagando per le sue strade, si sente che il tempo è fermato. In Vittoriosa si trova bellissima chiesa di St. Lorenzo, ma non possiamo dimenticare anche Inquisitor’s palace, Auberge di Inglihterra, le chiese… Una passeggiata intorno al bastione di Senglea con il vento leggero, una vista meravigliosa a Valletta da due-torri di awistamento nell Gardjola giardino, le strade strette decorate per le festa… restano sempre nella mente.
La gente maltese è molto religiosa; sulla piccola teritoria di Malta si trovano perfino le 360 chiese. Quasi ogni giorno nell’anno è dedicato a un Santo particolare, e durante nel periodo da aprile a ottobre si tengono le feste rumorose con fuochi d’artificio.

Uno dei modi migliori di venir conoscere con la cultura maltese e prendere il autobus. È possibile acquistare un biglietto quotidiano che costa 2,60  EUR e potete guidarsi con essa durante tutto il giorno in tutto il paese,perché la rete degli autobus e organizzata perfettamente. Ci sono anche i bus tour circolati – l’autobus “Hop on, hop off”, ottima scelta per prendere il tutto tempo necessario per vedere i numerosi posti storici.
Mosta, piccola città nel centro dell’ isola è famosa perche della sua Cattedrale che ha la cupola terza più grande del mondo. Interessante è che nella cathedralle si conserva la bomba che è caduta sulla cupola  nel anno 1942.durante la messa e che non è stata esplosa.

Antica città romana Melita (ex capitale di Malta) è stata divisa dagli Arabi in due parti : Mdina (la città) e Rabat (la periferia). Città Mdina chiamono “la città di silenzio”, perche oggi li vivono solo alcune famiglie aristocratice, discendenti diretti dei Cavalieri di Malta, che, infatti hanno tutta la città. Qui davvero il tempo e fermato, si sembra che in qualsiasi momento il cavaliere in armatura brilliante al cavallo awwiene sulle strade strette! Oggi non ci sono i negozi neanche mercati, solo due ristoranti nascosti e una caffeteria piccolla. Metro quadrato di spazio abitativo a raggiungere prezzi astronomici, ma in questo modo loro proteggono la suatradizione,la storia e la cultura. Nel centro si trova splendica Chiesa di St.Paul. Città Rabat era piena di numerosi romani pallazzi, i templi  e mosaici, oggi e la città delle case maltese tipice con le finestre colorate, che si trovano in strade strette e sinuose. Questa città e anche collegata con l’arrivo della cristianità, perche li St.Paul vive per tre mesi nella grotta, da dove è comincato di diffonderla. Nel centro si trova splendida chiesa dedicata a St.Paul accanto di St.Paul’grotta. Molto interessante sono anche le St.Agatha catacombe, decorate di numerosi affreschi risalenti dal 12 a 15 secolo.

A sud-vest si trova porto di Marsaxlokk, un piccolo e incantevole villaggio famoso di “Luzzi” -  le barche di pesca, luminoso colorate. Le barche similano un po’ di gondole veneziane, si usano per il trasporto, con un detaglio specifico: colorati gli ochi di Oziris, il simbolo fenicano, che serve per la protezione dai tutti pericoli al mare. E molto interessante vederle nel porto cosi colorate, passeggiare accanto li, sentire il profumo del mare e pranzare la pesca fresca.
I centri turistici nell’isola di Malta sono: Sliema, St.Julian, Buggiba, Qavra, St.Paul’s bay, Mellieh.
Sliema e il popolare posto turistico, con i numerosi albergi (anche “Hilton” e “International” si trovano qua), i negozi, i caffè e ristoranti. Anche i grande numero della gente maltesa vive li.
Qui i prezzi delle proprietarie sono più alti nell’isola. Oltre i complessi turistici, a Sliema si puo vedere le case maltese tradizionale e anche alcune chiese interessante.
Con la larga e ben arredata promenade è collegata con St.Julians, il piu grande e il più populare posto turistico a Malta. Chi vuole ottima “ la vita di notte”- St. Julian’s e la schelta giusta, perche il suo distriht Paceville è pieno di bar, i pub, i club e le discoteque che lavorano durante tutta la notte. Qui si trova il edificio piu alto a Malta (100 metres, 22 piani) , “Portomaso tower”, un  complesso moderno, con gli uffici, la sale conferenza, i negozi e il parcheggio. Questo attrattivo e futuristico edificio, fatto nel 2000.anno  ha vinto un premio per migliore “Marina Development” in Europa. In Sliema e St.Julians si trovano solo le piccole spiagge pietrose. L’acqua ha trovato la sua via tra le pietre per anni, facendo le piscine sassuose e le tantissime incavature piccole. Le spiagge di sabbia più grande e note si trovano nella parte nord : Mellieha, Paradiso bay e Tuffieha bay..

L’isola Gozo
A  pochi minuti da Cirkewa, usando i traghetti si viene da Malta al’ isola Gozo, che simila come l’isola Malta in senso storico, ma è il piu calmo. Mgarr è la capitale è anche unico porto su Gozo. Si vede primo quando si arriva nell’isola, insieme con la splendida chiesa neo-gotica. Tutte le strade in Gozo portano alla città Victoria, ma la gente locale la chiamano Rabat, come si usa da sempre. Il più importante attrazione è la Cittadela, situata su una collina, che offre la vista alla città tutta. La spiaggia più bella sull’isola è Ramla bay, con la sabbia straordinaria in speciale rosso-oro colore e con le sparsi grossi pezzi di pietra, un spettacolo di vedere. Accanto della spiaggia si trova il Calypso grotto, dove secondo la leggenda, la nimfa Calypso ha tenuto Odisey sette anni come il prigioniere dopo il suo ritorno vittorioso da Troia. Dopo un terremoto, le roccie sono cadute all’ingresso e per sfortuna adesso non si può entrare li.
La natura dell’ isola di Gozo è incredibile. Insoliti ed impressionali scogli, le piscine naturale tra le roccie, l’acqua cristallina, i piccoli fiordi… bellissimo. Con l’impazienza aspettavo vedere Dwejra bay e famoso “Azzure window”. Un spettacolo straordinaio: l’arco impressivo in pietra naturale, attraverso si vede il mare intenso blue. Accanto si puo vedere una grotta insolita sottomarina. Davvero non si puo spiegare la sensazione vedendo come la natura crea i suoi capolavori !
Anche qui il migliore modo di visitare e conoscere l’isola e con l’autobus dei touri circolati “Hop on, hop off”, che circolano tutto il giorno intorno all’isola esattamente dell’orario.
La terza isola abitata e l’isola di Comino, ma ci solo alcuni abitanti sempre durante dell’anno. L’attrazione principale dell’isola è bellissimo Blue lagoon. Magnifiche rocce circondano la bellissima l’acqua cristallina e la piccola spiagga di sabbia bianca… una panorama incredibile. Ogni giorno, questa bellezza della natura è stata visitata dal grande numero dei turisti, specialmente durante dell’estate.
Davvero, Malta puo ofrire tante cose a tutti. Tra un parte c’e la storia, con la straordinaria architettura, la tradizione e la natura bellissima, e tra altra parte il presente:  i posti turistici, lo surf, il noleggio di yacht, le scuole delle lingue, “la vitta di notte” intensa specialmente dell’estate, la produzione dei film, la finanza e gli servizi bancari… Malta vive durante tutto l’anno.

Malta si non può solo spiegare. Si deve vedere, sentire … Malta si deve vivere !