www.faronotizie.it - Anno XII - n. 136 - Agosto

Quando esisteva il lettore

Scritto da Dante Maffia il 1 maggio 2017
facebooktwitterfacebooktwitter

I poeti, i narratori, i saggisti, i giornalisti, quando esisteva il lettore, avevano la certezza dell’incontro e del riscontro dei loro scritti. Partecipazione, entusiasmo, rifiuto, indignazione, commento esaltato, commento sbagliato, appropriazione indebita, abbaglio, approccio ambiguo –e chi più ne ha ne metta- quale che fosse la ricezione o la reazione  alle parole, ai concetti, alle affermazioni, alle tesi o alle divagazioni tutto contribuiva a far crescere… leggi tutto

One Response so far.

  1. Maria Teresa Armentano says:

    La sua lettura del lettore, gentile Professore, è troppo pessimista. Io sono un lettore e nella mia lettura trovo le tante vite che non ho vissuto e l’amore e la bellezza e la gamma di emozioni che rendono vita la vita. Grazie a persone come lei e ai suoi scritti il non senso diventa senso. Grazie. Cordiali saluti
    MtArmentano