www.faronotizie.it - Anno XV - n. 168 - Aprile

Quando il miserere diventa un urlo del silenzio

Scritto da Francesco M.T.Tarantino il 1 dicembre 2016
facebooktwitterfacebooktwitter

E t’incammini con lo sguardo dritto sul cuore in attesa che si dischiuda e ne sgorghi il sangue, quello marcio che non è servito a niente e che non occorre fermare anzi bisogna favorirne la fuoriuscita, così vanno via le scorie dei sentimenti negativi ed ogni veleno che inquina la transizione delle parole nel passaggio dal cuore alla mente, delle intenzioni sgorganti dall’attraversamento della profondità dell’essenza umana che si annida in ogni frammento di cuore, sano o malato che sia… leggi tutto