www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 162 - Ottobre

Frantumaglie

Scritto da Francesco M.T.Tarantino il 1 ottobre 2016
facebooktwitterfacebooktwitter

Correva l’anno 1966, avevo tredici anni, e fu la volta che ad un compleanno tra compagni di scuola festeggiato in casa (allora non era consuetudine festeggiare i compleanni), lo facevano i figli dei benestanti, i signori, e per imitazione anche i commercianti che avevano i soldi ma nessuna signorilità… leggi tutto

One Response so far.

  1. pat58 scrive:

    Aristotele solleva una grave questione: come mai è considerato volgare emettere aria con il rutto e non lo è altrettanto per lo starnuto? Eppure secondo la collocazione gerarchica dei greci, delle varie componenti del corpo, entrambi escono dalle parti alte, nobili, supreme… le parti infime rappresentate da pelvi e retto. La verità è che veneriamo il vento a seconda della provenienza e, diciamola tutta, le citazioni di Isaia, a te tanto care, spesso, non sempre, sono enormi rutti che contribuiscono alla frantumazione.