www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 162 - Ottobre

Spigolature

Scritto da Francesco M.T.Tarantino il 1 gennaio 2016
facebooktwitterfacebooktwitter

Vangelo di Luca cap. 2, versetti 4-7;

4“Dalla Galilea, dalla città di Nazaret, anche Giuseppe salì in Giudea, alla città di Davide chiamata Betlemme, perché era della casa e famiglia di Davide,5 per farsi registrare con Maria sua sposa, che era in cinta .6Mentre erano là, si compì per lei il tempo del parto; 7ed ella diede alla luce il suo figlio primogenito, lo fasciò, e lo coricò in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo.”

Questo il racconto lucano della nascita di Gesù Cristo.
Una modesta famigliola di appena due persone si reca, per ottemperare all’ordine di Cesare Augusto di fare il primo censimento dell’Impero, quando Quirinio era governatore della Siria, per farsi registrare nella propria città. Giuseppe era di Betlemme e andava colà anch’egli per farsi registrare, dovendo alloggiare da qualche parte, anche per le condizioni precarie della sposa, provò a chiedere alloggio in qualche albergo della zona ma tutti gli rispondevano di non avere posto, così Maria, essendo maturato il momento del parto si vide costretta a ritirarsi in una stalla per dare alla luce il suo primogenito a cui fu posto il nome di Gesù, così come venne detto da un angelo a Giuseppe (cfr il Vangelo di Matteo cap.1, verso 21)… (leggi tutto)