www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 162 - Ottobre

La Calabria all’EXPO 2015

Scritto da Giorgio Rinaldi il 6 maggio 2015
facebooktwitterfacebooktwitter

All’altezza della parte centrale dell’EXPO, in una posizione davvero invidiabile, si odono le note di una canzoncina che da moltissimi anni è diventata l’emblema di gruppi più o meno folk che allietano le feste paesane ferragostane.

La musichetta arriva da una specie di negozio dalle scansie vuote dove sono appesi solo dei poster con una inneggiante insegna dove c’è scritto “Calabria”.

Le note sono quelle, ovviamente, di Calabrisella.

Che ci farà mai questo pseudo padiglione all’Expo, dove il tema è “nutrire il pianeta…”?

Forse a qualcuno è venuta l’idea di dare un piccante contributo al Mondo e risolvere i problemi della Calabria con una massiccia esportazione della mitica ‘nduia?

Non una cartina dell’Italia dove è indicata la Regione (i cinesi a malapena sanno dov’è l’Italia, figurarsi la Calabria…!), né altra indicazione che avrebbe potuto facilitarne l’individuazione: “terra ostaggio della ‘ndrangheta”; oppure, “regione più povera d’Europa”…

Le domande sorgono spontanee: a che e a chi serve questo padigliomonco?

Quanto è costato il tutto?

Cosa sperano di ricavarne coloro che così saggiamente amministrano e spendono i soldi dei calabresi?

Gratta, gratta si trova sempre lo stesso terriccio.