www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 162 - Ottobre

Archive for the ‘Costume & Società’ Category

Fenomenologia dell’apericena

Scritto da Raffaella Alessandra Gavazza

Premessa Di apericena (termine orrendo che significa tutto e nulla, a metà strada tra un aperitivo classico e una cena soft) se ne parla da sempre. Pare siano la diretta emanazione delle “merende sinoire” in uso nelle campagne piemontesi quando, di ritorno dai campi e sfiniti da caldo e lavoro,  [ Read More ]

Tra padelle, minigonne e chiacchiere

Scritto da Luigi Paternostro

Oggi in Italia uno degli organi più privilegiati dopo quelli sessuali è la bocca. Non c’è televisione che non abbia pentole, cuochi e prodotti gastronomici per riempirtela… leggi tutto

Vita di città

Scritto da Luigi Paternostro

Esci da casa e rivedi il marciapiede infiorato dai freschi escrementi dei canini, dai rivoli nauseabondi prodotti dal metabolismo dei loro reni e dagli aerei regali dei piccioni che fabbricano di sotto gli sporgenti cornicioni margherite… leggi tutto

Book Doula

Scritto da Massimo Palazzo

Doula pronuncia doola è una parola greca che significa donna servitrice, una figura assistenziale che si occupa del supporto della donna dalla gravidanza al parto. Nel nostro recente passato si chiamavano ostetriche… leggi tutto

La dipendenza da gioco d’azzardo e dalle slot machine (o macchinette) è un problema molto diffuso in questo periodo storico, e sebbene la dipendenza da gioco sia diffusamente riconosciuta come… leggi tutto

Riflessioni sul Natale di oggi

Scritto da Mirella Perrone

Memorie scolastiche  -   “Allora… come era diverso”   di Dino Buzzati Ovviamente  una  sintesi  rivisitata  Un giorno, il bue e l’asinello, quelli della grotta di Betlemme,…si proprio loro, ricordando i bei tempi quando salirono agli onori dell’altare perché invitati  a riscaldare con il loro fiato il piccolo Gesù Bambino, decisero di  [ Read More ]

Quest’anno le  disquisizioni riguardo i vaccini hanno fatto passare in secondo piano la riapertura di asili e scuole, il costo dei  libri, gli zaini sempre più pesanti, il  rischio crollo delle strutture, la professionalità  degli insegnanti e i metodi, senza dimenticare l’ incombenza maggiore, come  accompagnare i figli … leggi  [ Read More ]

A volte prendo spunto da ciò che avviene attorno a me e scrivo. Mio figlio, a proposito di ciò, dice che devo essere più riservato, non devo raccontare tutto se c’è qualche riferimento a lui, ecco perché una pagina del diario diventa on-line solo ora, risultato di trattativa… leggi tutto  [ Read More ]

Il cibo

Scritto da Massimo Palazzo

Uno degli argomenti più trattati giornalmente è il cibo, in ogni canale televisivo c’è sempre qualcuno che cucina e dispensa consigli, i libri  scritti da chiunque si manifesti depositario di ricette speciali o tramandate da chissà chi occupano spazi sempre più grandi nelle librerie, a questi si aggiungono… leggi tutto

Quando esisteva il lettore

Scritto da Dante Maffia

I poeti, i narratori, i saggisti, i giornalisti, quando esisteva il lettore, avevano la certezza dell’incontro e del riscontro dei loro scritti. Partecipazione, entusiasmo, rifiuto, indignazione, commento esaltato, commento sbagliato, appropriazione indebita, abbaglio, approccio ambiguo –e chi più ne ha ne metta- quale che fosse la ricezione o la reazione   [ Read More ]