www.faronotizie.it - Anno XII - n. 139 - Novembre

PIO BORGO: CHI HA VISTO “CHI L’HA VISTO” IL 4 OTTOBRE?

Scritto da Francesco Aronne il 1 novembre 2017
facebooktwitterfacebooktwitter

Strani giorni questi di ottobre per il Pio Borgo. Il 4, giorno di S. Francesco, nella puntata di “Chi l’ha visto?”, il noto programma di RAI 3 seguito in Italia e all’estero che si occupa della ricerca di persone scomparse, va in scena Mormanno con il caso di Ettore. Ricevo diverse telefonate e mail di amici, lettori e conoscenti che mi chiedono… leggi tutto

2 Responses so far.

  1. Gigi Lupo says:

    Ho conosciuto la Sciarelli, spesso si è occupata anche di fatti (e disfatti) della comunità cetrarese. Ha avuto sempre l’umiltà di ammettere i propri errori. Sperando che lo faccia anche in tale occasione, devo dire che non ho visto la trasmissione del 4 ottobre, pertanto, non posso entrare nel merito ma, devo registrare che spesso (troppo spesso) c’è la convinzione di alcuni giornalisti (o dell’intera redazione editoriale di alcuni programmi TV) che generalizzare, supportando la tesi di una Calabria intellettualmente sottosviluppata paga in termini di share. La tua lettera, caro Francesco, mette in evidenza, invece, proprio il contrario di quello che evidentemente si è voluto (in buona o cattiva fede) rappresentare. Spesso la civiltà ( e dico anche la cultura) non si misura evidenziando il reddito pro-capite o la vitalità di un luogo alle tre del pomeriggio, anzi, spesso è proprio il contrario. La tua motivata lettera indirizzata alla Sciarelli manca di una cosa: l’invito a visitare Mormanno (e molti altri posti della Calabria
    che hanno rappresentato “la culla” della civiltà e della cultura dell’intero Globo). Mio nonno mi diceva sempre: “Se parli male di una persona o di un posto ingeneri curiosità anche di chi non ne sa nulla, se invece ne parli bene, provocherai l’indifferenza di chi non sa”. Ecco, mi sa che la Sciarelli (o la redazione di “Chi l’ha Visto”), è caduta in tale paradosso….un buon motivo per visitare Mormanno…. “chi sa e conosce non è mai indifferente”….e aggiungo….”superficiale nei giudizi !!!!

  2. Gigi carissimo, ti ringrazio per il commento alla mia iniziativa di scrivere alla Sciarelli. Ancora più efficaci le tue considerazioni poiché provengono dal direttore di una prestigiosa testata (La Voce dell’ANC) che si identifica con un baluardo della sicurezza e della democrazia nel nostro Paese costituito dall’Arma dei Carabinieri. Dovremmo essere più attenti tutti nel trattare un materiale così delicato quale quello dell’informazione, anche quando si ispira a nobili principi. La strada dell’inferno può essere lastricata di buone intenzioni. L’invito alla Sciarelli ed al suo team l’ho fatto e mi fa piacere trovarti in sintonia con il taglio che ho dato alle mie considerazioni. Grazie per avermi letto e per aver scritto per i nostri lettori le tue sempre attente impressioni.