www.faronotizie.it - Anno XII - n. 136 - Agosto

facebooktwitterfacebooktwitter

Come promesso affido a Faronotizie.it le conclusioni di un percorso che ci vedrà impegnati nella prossima competizione amministrativa.

Dopo anni di critica e opposizione all’attuale amministrazione ho sempre ritenuto che fosse giusto e logico provare a costruire un progetto credibile di governo.

Ho verificato per bene una serie di condizioni e qualche giorno fa ho sciolto la riserva.

Alle prossime amministrative dell’11 Giugno saremo presenti con una lista civica
(a breve individueremo nome e simbolo ) a sostegno della candidatura a Sindaco del sottoscritto.

Ad oggi, lo dico con sincerità, abbiamo alcuni punti fermi, che rappresentano la nostra forza, e ci sono alcune criticità da superare.

I punti fermi sono la presenza in lista di un gruppo di persone omogenee con una chiara impostazione di programma che lascia ben sperare nella buona riuscita del percorso.

Un gruppo di persone costituito da uomini e donne che hanno il necessario entusiasmo e che avranno l’equilibrio e le giuste competenze per cimentarsi “senza danni” nella futura amministrazione di Mormanno.

Da parte mia, dopo ben vent’anni di esperienza all’interno delle Istituzioni, sto cercando di trasferire loro alcuni concetti utili sul ruolo di un Amministratore o di un Consigliere Comunale.

Ribadendo spesso che né un Sindaco, né un Consigliere Comunale detengono poteri indefiniti.

Sono certamente però responsabili di scelte politiche concrete, quali quelle di decidere come spendere una risorsa disponibile e sono altresì responsabili di una impostazione culturale di gestione della cosa pubblica.

In tale direzione la prossima amministrazione, che avrà sicuramente nel suo programma una serie di obiettivi concreti da raggiungere, dovrà muoversi su tre direttrici metodologiche.

La prossima Amministrazione dovrà sicuramente esaltare la partecipazione e creare le giuste condizioni di confronto proficuo sia all’interno delle istituzioni, tra forze di maggioranza e opposizione, sia all’esterno … con la comunità.

Dovrà informare ed essere in grado di garantire pari dignità e pari opportunità a tutti i cittadini. Cosa facile a dirsi ma difficile a farsi. Pertanto andranno studiati metodi condivisi per attuare il nobile enunciato.

Dovrà in ultimo investire e attrarre economia attraverso la valorizzazione di idee di qualità. Basta con le solite cose automatizzate, bisogna far emergere dal confronto ogni idea innovativa, positiva e utile alla valorizzazione del prodotto Mormanno.

In tale percorso, nessuno deve sentirsi escluso né chiamarsi fuori.

Ciò detto, in termini di approccio positivo verso il futuro, sto riscontrando nel percorso alcune criticità che non posso né voglio sottacere.

L’eccesso di tatticismi e strategie … senza parlare mai di contenuti … associata ad una certa riluttanza … da parte di tanti … a partecipare in prima persona alla vita politica del paese … restano due punti critici da superare.

In questo periodo … da un lato … ho potuto constatare come … ancora oggi … c’è chi legittimamente aspira a vincere per il gusto di battere l’avversario e primeggiare piuttosto che a dibattere e proporre soluzioni concrete utili ad una Mormanno in profonda crisi … forse anche per questi atteggiamenti.

Dall’altro … ho trovato persone che, insieme a noi, potrebbero dare un contributo fattivo alla nobile causa … ma che ancora non se la sentono di scendere in campo e restano purtroppo ai margini della contesa politica rischiando di indebolire se stessi e il nostro progetto.

Queste due criticità restano ad oggi il vero e solo anello debole del percorso intrapreso.

Criticità che speriamo nei prossimi giorni di superare, auspicando da un lato chiarezza senza tatticismi, dall’altro una maggiore presa di coscienza da parte di chi, pur vicino alle nostre posizioni, stenta ad esporsi.

Speriamo che più d’uno possa vincere tale resistenza interiore e capisca l’importanza e la delicatezza del momento.

In conclusione … proprio per quanto detto … non posso che ringraziare pubblicamente … a nome della collettività … chi ha già avuto con me il coraggio di metterci la faccia … mi riferisco ai Candidati … Letizia Fortunato, Federica Armentano, Giovanna Perrone, Francesco Armentano, Antonio Aita, Giuseppe Sola, Lucio Fortunato e Antonio Bruno.

Otto persone necessarie ma … non sufficienti.

Per il giusto completamento … Manca ancora qualcosa.

Ed il mio appello va ai tanti mormannesi volenterosi che ancora non se la sentono di cimentarsi in quel nobile servizio che deve essere la politica.

Non abbiate paura. Mormanno ha bisogno anche di voi.

Concludo con un auspicio.

Gli anni che verranno dovranno essere caratterizzati da una rinnovata armonia collettiva … generatrice di volontà, fiducia ed entusiasmo.

Mormanno non si salverà per l’opera di pochi ma ognuno, per quanto di competenza, dovrà fare al meglio la sua parte.

Nella esclusiva direzione del bene comune.

Perché solo elevando una intera comunità nel suo insieme, ogni singolo potrà un giorno trarne giovamento.

                                                                                                                                                      

                                                                                                                                Il Candidato a Sindaco Gianluca Grisolia