www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 154 - Febbraio

I Presepi Tirolesi di Innsbruck

Scritto da Ferdinando Paternostro il 5 dicembre 2011
facebooktwitterfacebooktwitter

Al centro delle usanze natalizie del Tirolo troviamo il presepe le cui origini sono legate al tentativo di rappresentare in modo naturalistico l’evento della Natività.

Le statuette di legno, cera, terracotta o cartone sono inseriti  in un paesaggio di invenzione e la disposizione delle scene cambia a seconda della narrazione dei Vangeli.

Tra le scene principali rientrano la nascita del Signore, l’adorazione dei pastori, l’arrivo e l’adorazione dei Re Magi.

L’idea di fondo è quella di seguire più da vicino i vari momenti dell’evento natalizio.

Al 1608 risale il primo presepe di Innsbruck, che venne esposto nella chiesa dei Gesuiti. Dominò dapprima il presepe in costume nel quale ben si dispiegava il fasto barocco. Ampia diffusione ebbero i più economici presepi di carta con figure di cartoncino sottile dipinte da pittori professionisti, talvolta anche d’artigiani d’arte. Il presepe di legno intagliato deve la sua fortuna soprattutto al tirolese Johann Giner il Vecchio di Thaur (1756-1833) le cui figure in grande formato rappresentarono un esempio imitato da intere generazioni di intagliatori.

Nel XVIII secolo e nella prima metà del secolo successivo la natività è collocata all’interno di un paesaggio di fantasia.

A partire dalla seconda metà del secolo scorso sulla scia dei pellegrinaggi in Terrasanta acquista importanza il presepe orientale.

Dagli inizi del ’900 gode invece di notevole popolarità il presepe locale o tirolese all’interno di uno scenario rurale e alpino, mentre il presepe moderno, opera di scultori accademici e caratterizzato da poche, essenziali figure, non è riuscito ad imporsi.

Lo sviluppo attuale registra una tendenza verso il presepe di tipo tradizionale con statuette mobili e lo sfondo costruito di volta in volta secondo l’ispirazione del suo creatore.

                                                                                                          Vedi Foto Gallery