www.faronotizie.it - Anno XIV - n. 155 - Marzo

Archive for the ‘Francobollo’ Category

In epoca non sospetta da queste stesse pagine parlavo di un libro allora sconosciuto, appena acquistato, che avevo cominciato a leggere… Evidentemente fu di buon auspicio per l’autore che avevo avuto modo di apprezzare con Elogio dell’imbecille. Il libro tempo dopo scalò le classifiche e per molti divenne una sorta  [ Read More ]

Viviamo un’epoca di melliflue nostalgie. Nelle sporadiche frequentazioni dei social mi imbatto in vecchie foto bianco e nero con oggetti scomparsi come il gettone telefonico, giochi perduti come la campana, il Carosello che ci ricorda un’era in cui la pubblicità era spettacolo. Vecchi slogan sopravvissuti all’erosione di memorie in estinzione…  [ Read More ]

Babbo Natale e le sue renne godono il meritato riposo. Per alcuni bene, per altri meno ma hanno fatto anche quest’anno la loro parte. Le ansie dei cacciatori del San Silvestro memorabile da postare in tempo reale sui social sono ormai evaporate. Gli schiamazzi e le inevitabili turbolenze alimentari che  [ Read More ]

Non ricordo l’anno, ma sicuramente saranno circa cinque o sei lustri a separarmi dalla prima volta che varcai la soglia di questa enclave di buon cibo e di un’accoglienza che mette l’avventore subito a proprio agio. Buongiorno cugini è l’indimenticabile saluto amicale… leggi tutto

PIO BORGO: CENTOCINQUANTA DI QUESTI NUMERI

Scritto da Francesco Aronne

Non era più una notte buia e tempestosa, anzi era un’alba di quella che in una vita non se ne vedono molte. Memorabile fu quell’aprile del 2006 che vide i primi grappoli di immagini e parole, come una sorta di vagiti di un gruppo di visionari capeggiati da Giorgio Rinaldi  [ Read More ]

It was a dark and stormy night (Era una notte buia e tempestosa) è una frase scritta da Edward Bulwer-Lytton nel racconto Paul Clifford, pubblicato nel 1830. Divenne, per i più, famosa per il frequente uso che ne faceva Snoopy, il bracchetto scrittore dei Peanuts disegnato da Charles Schulz, come  [ Read More ]

Gli echi del maggio del ’68, a dieci anni di distanza continuavano a rilasciare lentamente i loro bagliori alle assolate latitudini in cui sonnecchiava il non ancora Pio Borgo. Per me il maggio ’68 era stato l’anno della prima comunione racchiuso in una foto ricordo sull’altare della cattedrale con un  [ Read More ]

La Compagnia del Cucco ci ha ormai abituato a piacevoli sorprese quindi diventa difficile stupirsi eppure ad ogni nuova esibizione questa considerazione non è affatto scontata. Ed è il caso di “Regina madre” andato in scena il 26 ed il 27 maggio al Teatro San Giuseppe. L’autore della commedia… leggi  [ Read More ]

Il pretesto è una bella e festiva giornata d’aprile, giornata di libertà e memoria, che ci consente il recupero di una pasquetta disgiunta. La scelta dell’itinerario e della meta è come sempre casuale. Tra le tante che si manifestano estemporaneamente si conferma quella che più di tutte riesce con il  [ Read More ]

La mattina del 5 aprile nell’area protetta della Montagnella, dopo il rinvio per il maltempo della precedente data fissata il 21 marzo, nel Pio Borgo finalmente sono stati messi a dimora gli alberi piantati per ogni neonato del 2017. Contestualmente si è voluta avviare la creazione di un orto botanico  [ Read More ]